News e comunicazioni

Giovedì, 25 Giugno 2020

Apertura portale Fondo Energia Emilia Romagna

COS’E’ IL FONDO ENERGIA?

Fondo rotativo di finanza agevolata che sostiene le spese relative all’utilizzo di energie rinnovabili. Il Fondo è erogato dalla Regione Emilia-Romagna con risorse POR-FESR 2014/2020 ed è gestito da Unifidi Emilia Romagna.

TIPOLOGIA DI FINANZIAMENTI

I finanziamenti di durata tra 36 e 96 mesi (con possibilità di 12 mesi di preammortamento) hanno un importo compreso tra € 25.000 ed € 750.000, a copertura del 100% delle spese necessarie per gli interventi, nella seguente modalità:

  • il 70% dell’importo erogato tramite finanziamento a tasso zero;
  • il restante 30% dell’importo erogato tramite finanziamento a un tasso convenzionato non superiore all’Euribor 6 mesi +4,75%. 

C’è la possibilità di finanziamenti a fondo perduto per le spese tecniche (es. diagnosi energetica, studio fattibilità e redazione del progetto) in tal caso l’importo massimo è del 12,5% della quota di finanziamento ammesso e sarà erogato dopo la rendicontazione finale del progetto.

QUALI IMPRESE NE HANNO DIRITTO?

Piccole, medie e grandi imprese con sede legale o unità locale in Emilia-Romagna. Le imprese devono essere attive, iscritte al Registro delle Imprese ed avere un codice ATECO 2007 associato a queste tipologie:

  • B “Estrazione di minerali da cave e torbiere”;
  • C “Attività manifatturiere”;
  • D “Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata;
  • E “Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento”;
  • F “Costruzioni”;
  • G “Commercio all’ingrosso e al dettaglio e riparazione di autoveicoli e motocicli”;
  • H “Trasporto e magazzinaggio”;
  • I “Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione”;
  • J “Servizi di informazione e comunicazione”; 
  • L “Attività immobiliari”;
  • M “Attività professionali, scientifiche e tecniche”;
  • N “Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese”;
  • P “Istruzione”;
  • Q “Sanità e assistenza sociale”;
  • R “Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento”;
  • S “Altre attività di servizi”.

QUALI PROGETTI ACCEDONO AL FONDO?

Di seguito i tipi di progetti ammissibili al fondo:

  • efficienza energetica e riduzione di gas climalteranti, produzione di energia da fonti rinnovabili (esclusivamente per autoconsumo) o impianti di cogenerazione ad alto rendimento;
  • spese che rientrano in una delle seguenti categorie:

a) interventi su immobili strumentali: ampliamento e/o ristrutturazione, opere edili funzionali al progetto;

b) acquisto ed installazione, adeguamenti di macchinari, impianti, attrezzature, hardware;

c) acquisizione di software e licenze;

d) consulenze tecnico-specialistiche funzionali al progetto di investimento;

e) spese per redazione di diagnosi energetica e/o progettazione utili ai fini della preparazione dell’intervento in domanda. 

COME ACCEDERE AL FONDO?

La richiesta avverrà digitalmente tramite i seguenti passaggi: 

  1.  registrazione alla piattaforma online;
  2. compilazione dati richiesti;
  3. inserimento allegati obbligatori richiesti;
  4. firma digitale della domanda;
  5. invio della domanda al gestore del fondo;
  6. conferma di avvenuta registrazione della domanda entro 24h dall’invio.

Prima di dare benestare finale, le richieste verranno analizzate dal comitato di valutazione del fondo tenendo conto dei requisiti formali dell’azienda e requisiti di merito creditizio. La comunicazione di erogazione del fondo verrà poi data dal comitato all’impresa che lo richiede e alla relativa banca. 

Di seguito scheda riepilogativa:

teb riepilogativa Fondo Energia

La nostra Esco può supportare clienti e partner sia nella fase di presentazione della domanda che in quella operativa di realizzazione dell’intervento. Per maggiori info scrivi a frontoffice.gp@gruppocura.it

Per ulteriori dettagli e per accedere al portale delle domande on line vai su: http://www.fondoenergia.unifidi.eu/

Questo articolo si trova nelle categorie:

Comunicazioni, Comunicazioni Istituzionali, Giugno 2020