News e comunicazioni

Martedì, 14 Aprile 2020

Emergenza Covid-19: "Decreto Cura Italia" e successive disposizioni

Gentile Cliente, 

desideriamo fornirti alcuni chiarimenti circa le disposizioni governative e regolatorie legate all’Emergenza COVID-19 che impattano sul nostro settore ed evidenziarti alcuni punti del Decreto CURA Italia che ti possono interessare. Questo anche per fare chiarezza in merito alle false aspettative create dagli organi di stampa e ai conseguenti dubbi dei clienti finali. 

  1. E’ vero che i pagamenti delle fatture di energia elettrica e gas possono essere sospesi? FALSO. Ad oggi gli unici clienti che possono sospendere fino al 30 aprile 2020 il pagamento delle fatture sono quelli con utenze site negli 11 Comuni definiti inizialmente “zona rossa” (Bertonico, Casalpusterlengo, Castelgerundo, Castiglione d’Adda, Codogno, Fombio, Maleo, San Fiorano, Somaglia, Terranova dei Passerini e Vo’). Per tutti gli altri Clienti con utenze site nel restante territorio nazionale non sono previste sospensioni di pagamenti.
  2.  
  3. E’ vero che sono stati ridotti gli oneri di sistema nelle fatture di energia elettrica e gas? FALSO. Ad oggi non esiste alcun provvedimento governativo e/o dell’ARERA che preveda una riduzione degli oneri in fattura. Se ci saranno modifiche in tal senso ve lo comunicheremo. 
  4.  
  5.  E’ vero che sono bloccati i distacchi per morosità? VERO. L’ARERA, con la delibera 60/2020/R/com, ha stabilito che nel periodo compreso tra il 10 Marzo e il 3 Maggio 2020, non saranno richiedibili né eseguibili distacchi delle fornitura anche in presenza di morosità del Cliente. La misura si applica solo ai Clienti in Bassa Tensione per l’energia elettrici e solo ai Clienti con consumi inferiori a 200.000Smc/anno per il gas naturale. Responsabilità e solidarietà nazionale. Cosi come tutti i cittadini sono chiamati a rispettare le misure restrittive imposte dal Governo, in un momento così delicato e critico per il ns Paese anche le Aziende ed i Professionisti tutti sono chiamati ad un’assunzione di responsabilità nei confronti di coloro che realmente hanno subito e/o stanno subendo significative difficoltà e perdite economiche. Riteniamo pertanto profondamente scorretto non pagare le fatture se non ci si trova in effettivo stato di difficoltà.

E per il pagamento del CANONE RAI? Vale quanto sopra indicato e cioè il pagamento del canone rai è sospeso fino 30 Aprile 2020 solo per i clienti siti negli 11 Comuni della “zona rossa” sopra elencati. 

Decreto CURA Italia - articoli utili per le imprese:

  • Artt. 19-20-21-22: estensione degli ammortizzatori sociali
  • Art. 49: accesso, per 9 mesi, alla garanzia a titolo gratuito del fondo per le PMI con un importo massimo di 5 milioni a soggetto
  • Art. 57: supporto alle imprese, tramite meccanismi di garanzia, di Cassa depositi e prestiti
  • Art. 62: riassetto della fiscalità che consente a chi non abbia superato i 2 milioni di € di fatturato di saldare i versamenti “senza applicazione di sanzioni ed interessi, in un’unica soluzione entro il 31 maggio 2020” oppure in un massimo di cinque rate mensili a decorrere da maggio 2020. La restrizione del volume di fatturato non si applica a coloro che “hanno il domicilio fiscale, la sede legale o la sede operativa nelle province di Bergamo, Cremona, Lodi e Piacenza”, trattandosi delle aree maggiormente colpite a oggi.
  • Art. 64: credito di imposta per le spese di sanificazione degli ambienti di lavoro sostenute dalle imprese per emergenza Covid-19
  • Art. 65: credito di imposta per negozi e botteghe per il 60% dell’affitto del mese di marzo
  • Art. 66: detrazioni per le imprese che sostengono donazioni in denaro e/o in natura relative all’emergenza sanitaria.

Ti segnaliamo infine che molte banche italiane si stanno organizzando per garantire liquidità alle PMI, aumentando del 10% gli affidamenti già concessi alle stesse e stanziando dei plafond rilevanti per dare aiuto alle imprese in difficoltà. A titolo di esempio segnaliamo plafond rilevanti stanziati da Banca Intesa, Banco BPM, Unicredit ed altri istituti di credito. Particolarmente importante è l’estensione di tali benefici da parte di alcune banche anche ad aziende di dimensioni medio-grandi.

Ti aggiorneremo costantemente su tutte le ulteriori novità in merito alle direttive che impattano sul nostro settore e, più in generale, sulle nostre attività e restiamo a disposizione con il nostro FrontOffice, operativo in modalità Smart Working e reperibile ai consueti contatti.

 

FIRM

Questo articolo si trova nelle categorie:

Comunicazioni, Comunicazioni Istituzionali, Marzo 2020