News e comunicazioni

Martedì, 06 Aprile 2021

Immunity - monitoraggio del piano vaccinale

Nasce #Immunity, un tool pensato per monitorare l’avanzamento del piano vaccinale in tempo reale in Italia.

I dati, forniti dal Ministero della Salute e rielaborati dal nostro team di analisti, vengono costantemente aggiornati per avere una visione accurata e precisa della situazione italiana in merito allo sviluppo del piano vaccinale anti Covid-19 ed avere una stima dell'inizio vaccinazione dei gruppi di categoria. È possibile consultare e monitorare il calendario vaccinazioni italiano suddiviso per target (categorie suddivise per fasce d'età e fattori di rischio), in base a due scenari previsionali: scenario migliore (best scenario) e scenario peggiore (worst scenario). 

Il tool permette agli utenti non solo di avere una visione panoramica dello sviluppo della situazione italiana, ma anche di focalizzarsi su un'area specifica di interesse.

 I dati relativi alla situazione vaccinale italiana riportano:

  • Le somministrazioni totali delle dosi di vaccino, con distinzione tra prima dose e seconda
  • La percentuale delle dosi utilizzate rispetto a quelle disponibili
  • Popolazione totale immunizzata
  • Percentuale di occupazione del reparto di terapia intensiva
  • Data previsionale di immunità prevista grazie alla somministrazione di vaccini all'80% di popolazione vaccinabile 

Selezionando la regione d’interesse è invece possibile visualizzare in dettaglio:

  • La percentuale di popolazione immunizzata
  • La suddivisione delle categorie vaccinali e relativi sottogruppi 
  • La percentuale di vaccinati per fascia d’età
  • L’inizio delle somministrazioni per fasce d’età
  • La quantità di consegne giornaliere di vaccini per fornitore e la relativa distribuzione.

Ancora una volta GC mette le proprie competenze e servizi a disposizione di utenti e partner per fornire indicazioni utili in questo delicato momento storico, volte a dare possibilità di informazione ad ogni persona.

Per visualizzare lo strumento clicca qui

Questo articolo si trova nelle categorie:

Comunicazioni, Approfondimenti, 2021, Aprile 2021