News e comunicazioni

Giovedì, 01 Novembre 2018

Un futuro di flessibilità

E’ partita il 1° novembre la qualificazione delle Unità Virtuali Abilitate Miste (UVAM) per partecipare al mercato dei servizi di dispacciamento (MSD) a decorrere da gennaio 2019 e per i prossimi 2 anni. Le aziende che offriranno la disponibilità a modulare i propri carichi per periodi di 2 o 4 ore consecutive potranno accedere alle aste di approvvigionamento a termine indette da Terna e ricevere una remunerazione fissa fino a 30.000€/MW/anno. Oltre alla remunerazione fissa, in caso di chiamata a modulare da parte di Terna, le aziende che eseguiranno positivamente l’ordine di dispacciamento riceveranno anche una remunerazione variabile pari ad un massimo di 400€/MWh.

La remunerazione economica per la messa a disposizione della propria flessibilità, messa in relazione ai prelievi di energia elettrica annuali, garantirà alle aziende un significativo risparmio in termini di €/MWh sui costi di approvvigionamento, concorrendo a calmierare in parte l’aumento delle quotazioni di mercato registrate nel corso del 2018.

Anche le FER “non programmabili” potranno aderire a quest’opportunità, seppur con qualche complessità da gestire, in un contesto regolatorio in via di miglioramento che vede una platea sempre più ampia di soggetti attivi poter partecipare ai mercati dei servizi di dispacciamento, ivi inclusi i sistemi di accumulo.

In totale i MW disponibili per le assegnazioni per l’anno 2019 saranno 1.000, ripartiti in due Aree di Assegnazione: 800MW per NORD e CNOR e 200MW per CSUD, Sicilia e Sardegna. Tutte le domande di qualificazione delle nuove UVAM dovranno essere completate entro il 14 dicembre per poter accedere alle aste per l’approvvigionamento a termine programmate per il 18 e 19 dicembre 2018, relative al periodo gennaio-dicembre 2019 la prima e al mese di gennaio 2019 la seconda. Per i quantitativi non assegnati nel corso del mese di dicembre verranno poi indette ulteriori aste in corso d’anno 2019, mensilmente con periodo di delivery il mese successivo, a marzo con periodo di delivery aprile-dicembre 2019, a giugno con periodo di delivery luglio-dicembre 2019 e a settembre con periodo di delivery ottobre-dicembre 2019

Il Gruppo CURA, forte dell’esperienza positiva sulle UVAC, sta lavorando con grande impegno per garantire ai Clienti la massima partecipazione e consolidare la propria presenza in qualità di player nazionale sui servizi innovativi ad alto valore per i Clienti.

Questo articolo si trova nelle categorie:

Comunicazioni, Novembre 2018, Approfondimenti, 2018